Una nuova consapevolezza di sé e del proprio benessere ha portato a una crescente richiesta di chirurgia naturale e mininvasiva per contrastare calvizie e alopecia.
La carbossiterapia è un trattamento non chirurgico che si utilizza in medicina estetica. Prevede di utilizzare a scopo terapeutico l’anidride carbonica (CO2) allo stato gassoso, somministrata per via transcutanea o sottocutanea attraverso aghi di piccolissime dimensioni.
Una promettente possibilità terapeutica che aiuta il rinfoltimento dei capelli e contrasta la caduta dei capelli migliorando la microcircolazione capillare.