La Dermopigmentazione dell’Areola Mammaria, chiamata anche impropriamente tatuaggio estetico o tatuaggio medicale dell’areola mammaria, è uno dei trattamenti paramedicali più richiesti in seguito ad un intervento di Mastectomia Demolitiva al Seno.

Mastectomia: cosa è?

La mastectomia è l’intervento di asportazione chirurgica del tessuto della mammella a seguito di un tumore al seno. In termini medici il carcinoma mammario è una neoplasia di cellule anomale all’interno della ghiandola mammaria che crescono in maniera incontrollata.
In base alla patologia presentata e al suo grado di aggressività, esistono diverse tipologie di intervento che hanno  diversi effetti estetici finali.
L’evoluzione di questo tipo di intervento negli anni è stata notevole: si è passati, infatti, dai primi totalmente mutilativi a quelli conservativi, i quali tendono ad eliminare la massa tumorale preservando il tessuto muscolare (ove possibile). Qualora si renda necessaria un’asportazione totale, si procede spesso, ad una ricostruzione del seno con l’obiettivo di minimizzare il danno estetico e psicologico. Grazie ai progressi della medicina, tale ricostruzione viene spesso eseguita in fase intra-operatoria per evitare un ulteriore stress psico-fisico e per garantire un migliore recupero.

Quali sono gli Effetti Psicologici?

Nella maggior parte dei casi il tumore al seno si manifesta nelle donne, sebbene ci sia una piccola incidenza anche negli uomini. Nel caso delle donne, però, oltre alla malattia le pazienti devono affrontare una mutilazione fisica che intacca le sfere della femminilità e della sensualità.
Un intervento demolitivo può causare un serio disagio nei confronti del proprio corpo e per tale motivo questo aspetto non può essere ignorato sia in fase di valutazione  pre-intervento che nel post-operatorio.

Cicatrici Post Mastectomia | TRICODERMSOLUTIONS

Dermopigmentazione della Cicatrice e dell’Areola Mammaria

Alla chirurgia estetica e a quella ricostruttiva, si accompagnano le tecniche di dermopigmentazione paramedicale volte a riprodurre in senso cromatico l’areola mammaria (la zona circolare che comprende il capezzolo) ma anche a coprire le cicatrici post-intervento presenti sul seno. Attraverso l’utilizzo di pigmenti totalmente bioriassorbili e biocompatibili nel primo strato del derma, sarà possibile ottenere un effetto naturale. I due obiettivi principali di un intervento di dermopigmentazione paramedicale al seno sono: la riduzione del tessuto cicatriziale e la riproduzione con effetto tridimensionale.

La Dermopigmentazione a Supporto della Medicina

Sebbene sono sempre più le pazienti che si rivolgono a dermopigmentisti specializzati a seguito di un intervento di mastectomia demolitiva, è importante sottolineare che la dermopigmentazione non si sostituisce alla chirurgia. Al contrario, le tecniche utilizzate sono a complemento della medicina e si propongono, insieme ad essa, di restituire la serenità fisica e psichica di cui ogni paziente ha bisogno. Molto spesso, infatti, sono gli stessi oncologi a consigliare alle proprie pazienti di rivolgersi a dei professionisti nel campo della dermopigmentazione.
Avete bisogno di ulteriori delucidazioni prima di procedere ad un intervento di dermopigmentazione paramedicale?
Contattatemi per una consulenza specializzata gratuita!